Freedom_Freedom-FC-tavagnacco

FREEDOM F.C. – TAVAGNACCO

SABATO 27 aprile 2024

Calcio femminile, la Fredoom cade sul Titano: contro Tavagnacco non si può sbagliare

In vantaggio al secondo minuto, le cuneesi vengono raggiunte e rimontate da San Marino. La salvezza passa per l’infrasettimanale del primo maggio

Una sconfitta che brucia, tantissimo. La Freedom FC Women torna da Montecchio con una prestazione di spessore, ma senza punti dopo lo scontro salvezza con il San Marino Academy: nonostante il vantaggio-lampo di capitan Martin ed una delle migliori prove della stagione, le arancionere di Ardito vengono rimontate dalle padrone di casa, pagando a caro prezzo anche alcuni episodi sfavorevoli, non riuscendo così ad allungare sulla zona retrocessione. Un epilogo che crea rabbia nelle cuneesi che, però, hanno ancora il destino nelle proprie mani a quattro giornate dalla fine: ma, inevitabilmente, mercoledì 1° maggio, nell’infrasettimanale contro il Tavagnacco, non si potrà più sbagliare, per evitare un rettilineo finale di pura sofferenza.

LA CRONACA – 3-5-2 per per il San Marino Academy: fra i pali Limardi, retroguardia con Prinzivalli, Gardel e Manzetti; a centrocampo Peare, Bertolotti, Brambilla, Giuliani e Ladu; in attacco Tamburini e Barbieri. 3-5-2 anche per la Freedom con diverse novità, incluso il modulo: in porta Fedele, difesa con Bruni, Giatras e Zito; in mediana Devoto, Mellano, Di Lascio, Cocco ed Asta; davanti il tandem Burbassi-Martin.

Inizio super delle ospiti: al 2’ cross al bacio di Devoto e testa vincente di Martin che sblocca subito il risultato. Le biancoblu rispondono al 6’: Giuliani, andata in profondità, entra in area e conclude in rasoterra, con palla fuori di un soffio. Match combattuto, con una Freedom che tiene bene il campo ma rischia non poco al 24’ quando, sfruttando un errore avversario in uscita, Barbieri scatta in area ed incrocia il destro, con palla a fil di palo. Scampato il pericolo, le cuneesi tornano a giocare convincendo ma, proprio quando la prima frazione sembrava indirizzata verso l’1-0, ecco l’episodio che cambia tutto: Tamburini anticipa Mellano in area e cade, l’arbitro vede un contatto e fischia il rigore, trasformato da Barbieri, è 1-1.

Nonostante la mazzata presa, le arancionere rientrano dagli spogliatoi con grande energia: al 46’ guizzo di Burbassi e tiro in area, blocca Limardi; al 50’ l’occasione è clamorosa: grande azione con recupero alto, palla a Martin che davanti al portiere temporeggia con un dribbling di troppo, venendo murata. La Freedom insiste: al 55’ Mellano converge da sinistra e calcia, palla a lato. Il San Marino comunque c’è: al 62’ Carrer approfitta di un rimpallo per presentarsi in area, rientrare sul sinistro e calciare, palla deviata fra le braccia di Fedele. È il preludio al gol che arriva poco dopo: Ladu a giro di sinistro, Fedele ci arriva ma sulla respinta c’è Peare che insacca, 1-2. Ardito ci prova con gli inserimenti di Battaglioli e Vazquez, al 72’ c’è un’altra chance enorme: colpo di testa di Asta sotto porta, miracoloso istinto di Limardi. Nel finale le piemontesi restano in 10 per il secondo giallo sventolato a Di Lascio ma non smettono di premere nella metacampo sanmarinese: ma non basta, vincono le Titane che festeggiano una salvezza ormai blindata.

SAN MARINO ACADEMY-FREEDOM FC WOMEN 2-1
Reti: 2’ Martin (F), 41’ rig. Barbieri (S), 64’ Peare (S)

SAN MARINO ACADEMY (3-5-2): Limardi, Prinzivalli, Gardel, Manzetti; Peare, Bertolotti (45’ Carrer), Brambilla, Giuliani, Ladu; Tamburini (85’ Bonnin), Barbieri. A disp. Montalti, Menin, Mariotti, Puglisi, Buonamassa, Montanari, Pirini. All. Venturi

FREEDOM FC WOMEN (3-5-2): Fedele, Bruni (79’ Serna), Giatras, Zito; Devoto, Mellano (67’ Vazquez), Di Lascio, Cocco (67’ Battaglioli). Asta (89′ Marrone); Burbassi, Martin. A disp. Nucera, Servetto, Fadini, Ara, Eletto. All. Ardito.

Arbitro: Samuel Dania di Milano (Manuel Giuliani di Barcellona Pozzo di Gotto e Stefano Allievi di San Benedetto del Tronto)
ESPULSA: Di Lascio (F) per somma di ammonizioni
AMMONITE: Bertolotti, Tamburini (S).

 

Vedi l’articolo su cuneodice.it